All Project Kits

Responsabilizzare i bambini, eliminare il bullismo

  • Livello : 11-14
  • Competenze chiave : Iniziativa e imprenditorialità / Sociale e civico
Scarica il kit del progetto in formato PDF
  • Obiettivi

    Gli studenti migliorano le loro competenze sociali ed emotive.
    Gli studenti imparano a esprimersi.
    Gli studenti imparano a capire i meccanismi del bullismo.
    Gli studenti prendono iniziative per fermare il bullismo.

  • Procedura

    Prima del progetto gli insegnanti delle scuole partecipanti possono creare l’ambiente giusto condividendo un Patto di apprendimento con gli studenti. In virtù di questo Patto, tutti i partecipanti concordano sugli elementi essenziali del rispetto.

    Attività 1: Emozioni
    Gli studenti fanno una semplice e anonima panoramica delle emozioni che provano in diverse situazioni del giorno o della settimana. Usano le faccine (emoticon). Gli insegnanti delle diverse classi discutono i risultati generali delle proprie classi e li confrontano con quelli delle altre classi partecipanti. Cosa cambia l’umore o scatena un’emozione? Perché è importante capire le proprie emozioni e quelle degli altri? Ecco un esempio di strumento: http://bit.ly/trackmood.

    La prima attività termina con un lavoro di collaborazione. Gli insegnanti danno agli studenti un “umore” da esprimere con un selfie (es. paura, felicità, noia, ecc.). Tutte le classi partecipanti aggiungono le loro foto a una bacheca Padlet o sul forum di TwinSpace, e dopo gli alunni trovano le emozioni corrispondenti.

    Attività 2: Riflettere sul bullismo
    In questa attività, gli alunni creano una definizione di bullismo e riflettono sui diversi ruoli in un contesto di bullismo.

    Gli studenti discutono a piccoli gruppi le situazioni in cui si verifica il bullismo. In seguito, l’insegnante conduce una discussione e crea una mappa dei diversi tipi di bullismo, delle ragioni e dei diversi ruoli in un contesto di bullismo. (Ruoli: bullo, vittima, fiancheggiatore, difensore, fomentatore, spettatore, provocatore, gregge, giullare)

    In seguito, studenti e insegnanti creano una definizione di bullismo.

    Successivamente, i gruppi creano e mettono in scena una breve recita in cui avviene un episodio di bullismo. Le diverse scene vengono registrate. Nelle scene dovrebbero essere inseriti alcuni tipi di diverso bullismo.

    I video delle diverse scuole vengono condivisi, guardati e commentati dagli altri partecipanti.

    Attività 3: Affrontare il bullismo
    La classe viene divisa in gruppi di 3 studenti, con 1 dispositivo per gruppo. I diversi gruppi discutono i dilemmi creati con lo strumento All Our Ideas (http://allourideas.org) e poi fanno la loro scelta. Con lo strumento gratuito All Our Ideas, sarà realizzata una classifica delle citazioni. Per esempio: http://bit.ly/hurtsmost. Gli insegnanti possono creare una serie di frasi nella propria lingua e le scuole possono confrontare i punteggi e commentarli.

    In seguito, gli studenti guardano le seguenti scene: http://bit.ly/bullypics. Analizzano ciò che hanno visto e formulano suggerimenti su come reagire e affrontare il bullismo. Le idee delle diverse scuole vengono condivise su TwinSpace.

    Attività 4: L’Impegno
    L’attività finale del progetto è la creazione di un Impegno. Esempio: http://bit.ly/nobullypledge.
    I diversi gruppi partecipanti discutono i punti che devono essere inseriti nell’Impegno. Gli alunni creano e progetto un Impegno personale e creativo, e lo firmano. I partner del progetto condividono immagini dei rispettivi Impegni.

  • Valutazione

    Gli studenti usano strumenti simili a quelli usati nell’Attività 1 (Mood Tracker con le emoticon) per valutare le diverse parti del progetto.

  • Seguito

    Come follow up, i gruppi possono presentare i punti salienti del progetto alla comunità scolastica.