article image

Diritti di proprietà intellettuale e protezione dei dati

eTwinning è la più grande rete di insegnanti al mondo. In quanto network online, una delle chiavi del suo successo sono l’eSafety e l’uso responsabile di Internet in quanto strumento didattico.

Nell’aprile del 2015 è stato lanciato un nuovo gruppo, che è andato ad aggiungersi agli altri gruppi eTwinning sull’eSafety. Questo gruppo consente agli utenti di familiarizzare con le questioni cruciali in materia di protezione dei dati, proprietà intellettuale e cittadinanza digitale. Questo gruppo su eTwinning Live è attivo sulla condivisione delle informazioni e sulla promozione dei dibattiti sull’uso responsabile degli strumenti digitali; ha inoltre ospitato un paio di webinar sul tema dell’eSafety.

Dal momento che eTwinning promuove la mobilità virtuale con i progetti, molti eTwinner ricorrono all’uso dei media digitali. I diritti di proprietà intellettuale, però, pongono delle regole all’uso e alla condivisione di questi strumenti, ed è importante considerare la proprietà dei contenuti digitali prima di usarli. Il gruppo sull’eSafety fornisce strumenti per aiutare a capire quali contenuti possono essere condivisi nel contesto della classe o come materiali per i progetti. Il gruppo sull’eSafety conta 553 iscritti. In autunno, il gruppo ha organizzato due “expert talks” online, le cui registrazioni sono ancora disponibili.

Come molti insegnanti sanno, è importante che i genitori degli studenti partecipanti ai progetti eTwinning sappiano come vengono usati i dati degli alunni nei progetti e online. Il team eSafety fornisce consulenza e istruzioni sulla protezione dei dati degli studenti online a uso degli insegnanti che lavorano a progetti eTwinning.

Nel corso del prossimo anno, parleremo di molti argomenti riguardanti la sicurezza, i diritti digitali e la protezione dei dati, concentrandoci anche sulla ‘cittadinanza digitale’.