article image

Tema dell’anno eTwinning 2022: Il nostro Futuro: Bello, Sostenibile, Insieme - Le scuole e il nuovo Bauhaus europeo

Nel 2022 eTwinning invita insegnanti e studenti a reimmaginare le loro scuole e a riflettere sugli elementi che rendono il loro ambiente di apprendimento bello e sostenibile.

La pandemia di COVID-19 ci ha presentato molte sfide che a volte si sono trasformate in opportunità stimolanti. Molti settori – lavoro, cultura, sport, per citarne alcuni – sono stati costretti a reinventare sé stessi e le proprie modalità. L’istruzione, a causa della chiusura delle scuole, è stata tra i settori che hanno sofferto di più.

Per questo motivo, gli insegnanti di eTwinning sono invitati a riflettere assieme ai loro studenti sulla loro scuola in questa “nuova normalità”, in cui l'apprendimento misto svolgerà un ruolo di primo piano. Si parla di apprendimento misto quando una scuola, un educatore o uno studente adotta più di un approccio al processo di apprendimento. Questo include, ma non è limitato a, spazio fisico, formati e strumenti: in presenza, online, in aula, all'aperto, ecc.

La visione di una “scuola ideale” si fonderà sui valori dell’inclusione, della bellezza e della sostenibilità.

Gli insegnanti e gli studenti sono invitati a trovare la bellezza nei loro ambienti di apprendimento, a ogni livello o capacità e a elevarla al suo massimo potenziale. Scuole belle e inclusive sono concepite per coinvolgere studenti di ogni cultura, provenienti da contesti svantaggiati, di diversi orientamenti sessuali e identità di genere o con disabilità. Scuole sostenibili sono funzionali e accessibili, incarnano pratiche eco-compatibili e creano le condizioni per sensibilizzare i cittadini nei confronti dell'ambiente.

Il tema annuale avrà un ruolo di primo piano durante le campagne eTwinning Spring e eTwinning Weeks nel corso del 2022, nella conferenza annuale eTwinning nell'ottobre 2022, nel libro annuale eTwinning e nell'offerta di sviluppo professionale. Agli insegnanti verrà chiesto di riflettere creativamente insieme ai loro studenti sulla loro “scuola ideale”. Una scuola che sostiene l’apprendimento misto, l’istruzione per lo sviluppo sostenibile, il benessere e l’inclusione. Gli studenti avranno un ruolo attivo e saranno coinvolti in varie azioni e attività, non solo per co-progettare l'ambiente fisico della scuola, ma anche per renderlo uno spazio in cui possano riflettersi i loro valori.

In relazione alla proposta di Raccomandazione del Consiglio sull'apprendimento misto a sostegno di un’istruzione primaria e secondaria di alta qualità e inclusiva, la Commissaria per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù, Mariya Gabriel ha confermato:

“L'impegno per una istruzione e formazione inclusiva e di migliore qualità non si limita in alcun modo al contesto del COVID-19. Abbiamo ora l'opportunità di imparare dalle esperienze più recenti e andare avanti. La proposta odierna traccia una visione dell’istruzione che vogliamo vedere in Europa. Un’istruzione che sostiene gli obiettivi generali dello spazio europeo dell’istruzione e del piano d’azione per l’istruzione digitale, per promuovere la qualità e l’inclusione, l’istruzione verde e digitale in tutta Europa.”

(Comunicato stampa della Commissione europea)

Unisciti a noi nell'avventura di quest'anno e partecipiamo insieme a un dialogo che darà voce alle iniziative di individui, quartieri e comunità locali nell'ambito dell'iniziativa il nuovo Bauhaus europeo della Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. 

In questa entusiasmante ondata di creatività, invitiamo insegnanti e studenti a riflettere, ma anche a realizzare i loro sogni per una scuola migliore e un futuro migliore.