article image

Workshop di sviluppo professionale a Cipro: Cambiare la cultura scolastica • Verso una scuola democratica

Dal 16 al 18 maggio 2019 si è tenuto un interessante workshop di sviluppo professionale eTwinning a Limassol, Cipro, che ha visto la partecipazione di 90 eTwinner ed esperti di 23 paesi europei.

La conferenza è stata incentrata sul modo in cui l’educazione può essere usata per promuovere la partecipazione, l’etica e la cittadinanza democratica, in linea con il tema annuale di eTwinning: la partecipazione democratica.  

All’inizio del workshop, i partecipanti sono stati accolti da Christos Hadjiathanasiou, direttore del Dipartimento istruzione primaria del Ministero cipriota della Pubblica Istruzione, che ha sottolineato l’importante ruolo degli insegnanti nella società: “In quanto insegnanti, abbiamo un ruolo importante verso la società e verso il tipo di società nel quale vogliamo vivere”.

Tereza Markidou, insegnante di arte alla scuola primaria con lunghi anni di esperienza e Collaboratrice scientifica all’Università europea di Cipro, ha tenuto un discorso di apertura in cui ha evidenziato la relazione tra educazione artistica e democrazia, per poi discutere esempi di pratiche artistiche nelle scuole cipriote. Durante il suo discorso ha anche sottolineato l’importanza della partecipazione democratica e ha affermato che “La democrazia deve fare rumore”.

Irene Pateraki, Direttore pedagogico e responsabile del monitoraggio di eTwinning, ha tenuto un’interessante e stimolante discorso su “Democrazia in azione con eTwinning” e ha poi condotto una sessione interattiva su “Democrazia in pratica” per concludere il programma. Pateraki ha osservato che: “La democrazia non può essere data per scontata e non è una cosa innata. La democrazia deve essere insegnata!”.

La seconda giornata ha visto un ricco programma di attività, tra cui diversi workshop come: “Affrontare l’odio potenziando la cittadinanza democratica” condotto Sabrina Vorbau del progetto SELMA. I partecipanti hanno discusso i modi per promuovere la consapevolezza, la tolleranza e il rispetto reciproci attraverso un approccio di responsabilizzazione olistica che affronta l’odio online, soprattutto nelle scuole a.

Elena Papamichael, PhD del Cyprus Pedagogical Institute Officer, ha condotto il workshop: “Insegnare temi controversi nel contesto dell’educazione ai diritti umani e alla cittadinanza democratica”, concentrandosi sul valore pedagogico dell’insegnamento dei temi controversi, sulle tecniche e le strategie disponibili per trattare i temi più spinosi che sorgono in classe.

L’ultimo giorno Claire Morvan, Direttore della comunicazione in eTwinning, ha chiuso la sessione con un’attività di networking nella quale i partecipanti hanno mostrato il loro entusiasmo e la loro motivazione a condividere idee, e si sono messi in gioco con esercizi di public speaking.